Chiedi allo psicologoCategoria: MedianitàDubbi e livelli di medianita’
Gianasilviagianasilvia ha scritto 4 anni fa

Sinesio sto leggendo il libro e pur essendo addetta ai lavori, va letto con attenzione. Ti scrivo per chiederti due cose: mi avevi accennato che leggendo avrei trovato che ci sono vari livelli di medianita’, ma non ho trovato questo pezzo e volevo sapere cosa s’intende per “livelli”. Poi volevo chiederti se secondo te possa essere esclusa ogni forma di telepatia, o se le informazioni vengano recuperate da una sorta di inconscio collettivo, perché non mi è chiaro ed è un dubbio che mi tormenta parecchio. Grazie mille, Silvia

1 Risposte
Fernandofernando Staff ha risposto 4 anni fa

Buonasera Silvia, ti ringrazio per la condivisione.
Quando accennavo ai vari “livelli” intendevo dire che la medianità è da considerarsi una abilità individuale, nel senso che ci sono medium più dotati e altri meno; un pò come un calciatore più o meno bravo. Comprendo che una tale affermazione può lasciare perplessi. Nella nostra cultura, influenzata fortemente dalla religione cristiana, qualcuno tende a credere che chiunque sia dotato di tale abilità debba necessariamente essere un “prescelto”, per cui non è accattabile avere dei limiti: “se Dio ti ha scelto allora non puoi fallire”. In verità le cose non stanno così, la medianità è un’abilità “trasversale”, cioè può appartenere sia a persone elevate spiritualmente che non.
Detto questo, nel libro accenno al fatto che le medium che abbiamo sperimentate hanno mostrato diversi livelli di abilità (cioè alcune erano più accurate delle altre nel descrivere i defunti); questi dati sono emersi dalle analisi statistiche. Inoltre non descrivo dettagliatamente i vari livelli osservati, ma un’attenta lettura lo rende più che comprensibile. Se vuole approfondire l’argomento può scaricare (da questo sito) l’articolo originale della ricerca nel quale troverà i valori statistici e i grafici di riferimento.
Infine, a proposito della telepatia, non escludiamo la possibilità che i risultati osservati possano essere spiegati in altro modo, ma attualmente non esiste nessuna ricerca scientifica in grado di dimostrare se attraverso la telepatia sia possibile ottenere descrizioni così precise come hanno fatto i nostri medium, per cui al momento dobbiamo escluderla dalle ipotesi.

Una coscienza collettiva che spieghi la medianità? Può essere. Nel mio libro ne parlo ampiamente, ma dove sono le prove della sua efficacia? Aggiungo inoltre la possibilità dell’esistenza di un campo fisico-quantistico o un sistema info-energetico dove risiede la coscienza dopo la morte, ma dove sono le prove?
Quello che sappimo attualmente è che la medianità esiste. Credere nell’esistenza dell’aldilà sarebbe la spiegazione più semplice e coerente con quanto abbiamo osservato, ma in un’epoca materialista come la nostra facciamo tanta fatica ad accettarlo, noi ricercatori per primi.
Sinesio